Riposo domenicale e festivo – moz.288

Sotto molti punti di vista, le aperture domenicali non hanno portato nessun effetto favorevole all’economia nazionale, sia in termini di consumi che di occupazione; nei piccoli e medi centri urbani l’apertura di outlet e grandi magazzini 365 giorni all’anno ha messo in crisi quel tessuto commerciale di eccellenza italiana, come per esempio le botteghe artigiane, gli alimentari a conduzione familiare e le boutique storiche.

Perciò mi sono battuto affinchè la Giunta regionale si renda promotrice nei confronti del Governo:

  1. affinché venga restituita alla Regione ed agli altri enti locali la possibilità di decidere sulla regolamentazione delle aperture domenicali e festive in base alle necessità di quel territorio
  2. a prendere una posizione netta e chiara a difesa del riposo domenicale e festivo,

contro il lavoro domenicale nei settori in cui non risulti assolutamente necessario per salvaguardare i lavoratori, le piccole attività e per sostenere la famiglia, fulcro fondamentale della società.