SEMPLIFICAZIONE. Mozione di Fratelli d’Italia nelle amministrazioni

*Dal giornale L’Arena del 5 aprile 2019* di Enrico Santi
Giorgetti, Ferrari e Di Michele: «I Comuni applichino le normative che consentono l’affidamento diretto»

«Gli uffici tecnici di molti Comuni non applicano la norma che consente l’affidamento diretto di opere pubbliche, fino al valore di 150mila euro, concessa in deroga dal governo nell’ultima legge finanziaria». La denuncia è degli esponenti di Fratelli d’Italia Massimo Giorgetti, vicepresidente del Consiglio regionale, David Di Michele, vicepresidente del Consiglio provinciale e di Leonardo Ferrari, capogruppo del partito di Giorgia Meloni in Consiglio comunale. «Si tratta di una norma», precisa Giorgetti, «in attesa di essere confermata dal decreto Sblocca Italia, il cui presupposto è favorire le imprese locali e portare le economie sul territorio. Ma varie categorie economiche, dall’Ance alla Confartigianato, hanno più volte segnalato che spesso le amministrazioni comunali preferiscono indire bandi di gara al massimo ribasso, con il rischio che poi si blocchino i cantieri come è già avvenuto».Tale norma, secondo il consigliere regionale, «non snatura il mercato, ma dà ossigeno alle imprese locali». E spiega: «I lavori pubblici sotto i 150mila euro rappresentano il 10 per cento del valore messo in appalto, ma nello stesso tempo sono il 70 per cento delle gare, quindi si andrebbe incontro a una grande semplificazione amministrativa».Sulla questione Ferrari ha presentato una mozione in Consiglio comunale, che sarà estesa anche in provincia, in cui si chiede alla Giunta di «sostenere le iniziative legislative che rendano definitive» tali norme, a «dare espresso indirizzo agli uffici comunali a vigilare affinché vengano rigorosamente utilizzate le procedure di affidamento dei lavori pubblici previste dalla Legge 145 del 2018». Infine, si chiede di «inviare la deliberazione alla Camera dei deputati e al Senato». Analogo documento, di cui Giorgetti si è fatto promotore a Venezia, sarà presentato in Consiglio provinciale dal vicepresidente Di Michele. «L’impegno di Fratelli d’Italia», afferma Giorgetti, «è togliere i freni a mano dei 5Stelle sulle opere pubbliche… Il rispetto di questa norma è anche una garanzia di efficienza poiché un’azienda locale ci mette la propria faccia anche di fronte ai cittadini».